Hauptinhalt

News

News | 24.01.2019 | 15:34

Italiano L2 nella Scuola Professionale per l’industria e l’artigianato di Bolzano

La Scuola Professionale per l’industria e l’artigianato in lingua tedesca di Bolzano è uno dei più importanti centri formativi della provincia che accoglie giovani con attitudini diverse, con l’intento di sviluppare in loro le abilità e le competenze necessarie per affrontare la vita lavorativa. Attualmente la nostra scuola è frequentata da circa 1000 alunne/i provenienti da tutte le zone della provincia e in essa vi operano 100 insegnanti.

Nell’ambito dell’assolvimento dell’obbligo scolastico la nostra scuola offre ai ragazzi e alle ragazze innanzitutto un corso base annuale a tempo pieno, che funge da orientamento per la successiva scelta dell’indirizzo formativo. In seguito i discenti hanno la facoltà di scegliere tra l’apprendistato, inteso come formazione duale (scuola/lavoro), e i corsi di qualifica professionale a tempo pieno, con la possibilità di conseguire il diploma di maturità.

La nostra scuola forma apprendisti nei settori del legno, del metallo, dell’elettrotecnica, dell’automeccanica, della carrozzeria d’auto, dei parrucchieri, come anche dell’installazione d’impianti di riscaldamento e sanitari. Tale percorso formativo termina con l’esame di apprendistato e offre la possibilità di accedere ai corsi per la preparazione dell’esame di maestro artigiano.

Gli alunni e le alunne che, invece, frequentano i corsi di qualifica professionale a tempo pieno, possono scegliere tra gli indirizzi di informatica, meccatronica e elettrotecnica.

Inoltre la nostra scuola offre un’ampia scelta di corsi di aggiornamento rivolti ad adulti e aziende ed è un centro autorizzato per l’acquisizione della Patente Europea del Computer.

Oggigiorno la scuola non è più solo un luogo in cui vengono semplicemente trasmesse delle conoscenze, bensì un luogo di incontri. Affinché vi sia coesione tra insegnanti e alunni, sosteniamo e perseguiamo importanti valori, quali la stima reciproca, l’entusiasmo, la condivisione e il senso di responsabilità di ognuno, cercando di viverli in prima persona nel nostro ambiente educativo e formativo.

Nell’ambito dell’apprendimento dell’italiano L2 va sottolineato che la competenza linguistica e la motivazione dei discenti che frequentano la nostra scuola sono piuttosto eterogenee. Si cerca, pertanto, di rispondere ai bisogni individuali e ai vari stili di apprendimento dei giovani, proponendo attività e metodologie didattiche che mantengano vivo l’interesse e costante la concentrazione. Attraverso una didattica il più possibile inclusiva cerchiamo di promuovere un clima positivo, costruendo percorsi di studio partecipati, valorizzando le conoscenze e le abilità pregresse dei discenti e realizzando attività di cooperazione, favorendo il dialogo in classe. Si punta quindi a ridurre al minimo i modi tradizionali di “fare scuola”, evitando il più possibile la lezione frontale, minimizzando i punti di debolezza e sfruttando i punti di forza di ciascuno, facilitando il più possibile l’apprendimento attraverso il canale uditivo e visivo e sviluppando la fiducia nelle proprie capacità.

Inoltre va evidenziato che i nostri discenti trascorrono quasi tutti i pomeriggi a scuola; pertanto riteniamo fondamentale un’adeguata attività di consolidamento in classe dei contenuti proposti.

Particolare attenzione viene anche dedicata allo sviluppo delle competenze metacognitive, affinché il discente acquisisca una sempre maggiore consapevolezza dei processi che presiedono al suo apprendimento.

Per stimolare alunni e alunne ad apprendere l’italiano L2 la nostra scuola propone progetti mirati ad approfondire la lingua e la cultura italiana in attività extrascolastiche. Organizziamo, infatti, soggiorni studio di una settimana in una città italiana dove i giovani hanno la possibilità di frequentare un corso di lingua e di vivere la cultura e le tradizioni del luogo. Inoltre, le gite scolastiche, come ad esempio il recente viaggio di tre giorni a Trieste e dintorni, ampliano l’offerta formativa della nostra scuola.

Per valorizzare il merito e l’eccellenza proponiamo poi, ad esempio, la partecipazione alla competizione “Olimpiadi di italiano L2”; inoltre attraverso incontri informativi sensibilizziamo i giovani sull’importanza del conseguimento dell’attestato di bilinguismo.

Per far leva sulla motivazione all’apprendimento dell’italiano L2 partecipiamo anche a diversi incontri con personalità operanti sul territorio, tra i quali, l’evento “La scuola incontra gli imprenditori”. Tale manifestazione trilingue è rivolta ai maturandi e ha l’obiettivo di avvicinarli al mondo del lavoro attraverso la testimonianza di vari imprenditori di successo. Inoltre a scuola vengono spesso ospitate personalità del mondo del lavoro e della società civile, come ad esempio l’imprenditore Gianfranco Pizzutto e don Paolo Renner, che intervengono sia in lingua tedesca che in lingua italiana e che fungono, quindi, da supporto ai progetti interdisciplinari della nostra scuola.

Oltre a ciò, su invito del Prefetto, alcuni alunni, in rappresentanza della scuola, presenziano alla cerimonia di consegna delle onorificenze al merito in ambito civile presso il Palazzo Ducale di Bolzano. Accogliamo con piacere questo invito per far vivere ai giovani un’esperienza linguistica e anche per sensibilizzarli sull’importanza dell’impegno civile in ambito sociale.

Infine, incoraggiamo i giovani a partecipare attivamente alla vita scolastica invitandoli a scrivere brevi articoli in italiano per il giornalino  “Hau-Ruck, Die Schulzeitung”, per il sito scolastico e per le pagine social Instagram e Facebook.

Le docenti di italiano L2

Silvia Tiziani

Sabrina De Santi

Silvia.tiziani@berufsschule.bz

(HP)